Qual è la domanda che non fa dormire la notte le piccole Partite IVA italiane?

Come faccio a trovare nuovi clienti?

Non hai budget e non hai esperienza di marketing. Hai bisogno di un modello cucito su misura per te che ti aiuti a scovare nuovi clienti senza dissanguarti e che ti faccia uscire una volta per tutte dall’ansia di debiti, tasse e fallimento.

È giunto il momento di presentarti…

Logo Lazy Marketing

Lazy Marketing.

Il corso di marketing cucito su misura per le piccole Partite IVA.

Diciamocelo onestamente, la situazione italiana delle piccole Partite IVA non è sicuramente delle migliori.

La maggior parte è alla continua ricerca di clienti perché i soldi che entrano non sono mai sufficienti. Non solo non riescono a metter via dei soldi, ma quasi sempre non hanno neanche il budget necessario per promuoversi come meriterebbero.

Come se non bastasse, le poche realtà che hanno un minimo di budget se lo bruciano in pubblicità che non avrà mai un ritorno economico.

La competizione è elevata, le tasse sono asfissianti e i costi di gestione non accennano a scendere. Prima che sia troppo tardi e la situazione diventi irreversibile c’è bisogno di trovare una soluzione… un modello.

Vuoi andare subito al modello saltando a piè pari la storia di come è nato? Va bene, non dovresti perderti dei pezzi ma, hey... mi piacciono i ribelli.

Dov’eravamo rimasti? Ah sì…

I soldi che entrano sono pochi mentre i costi sono sempre più elevati.

Qui non c’è matematica che tenga: di questo passo può arrivare solo il fallimento (ricoperto da una montagna di debiti).

È possibile quindi per una piccola Partita IVA emergere in questo calderone della morte imprenditoriale?

È una domanda fondamentale che mi sono posto per la prima volta nel 2013, ovvero nel momento stesso in cui ho fatto il mio primo passo nel mondo della libera professione.

Mi ero appena laureato in “Tecnologie Web e Multimediali”.

Fresco di laurea ho deciso subito di aprire Partita IVA  e saltare le tappe: sono sempre stato allergico alle persone che mi dicevano cosa dovevo fare, non riesco proprio ad avere dei capi.

Nei miei vari anni da libero professionista ho passato tutte le fasi che ti ho finora descritto: ho contratto debiti, ho rincorso clienti senza avere la minima idea di come farmi desiderare da loro, ho pagato all’ultimo minuto ogni singola tassa e contributo e, complici dei costi a volte inutili, ho avuto margini ridicoli il più delle volte. Ma ho imparato anche molte cose.

Sono partito come web designer per poi accorgermi che non c’era più mercato, sono quindi diventato un Instagram Specialist e ho cavalcato la bolla dell’influencer marketing finché è durata… e nel frattempo mi sono formato, ho speso più di 17.000 € in corsi ed eventi e ho acquisito tutte le nozioni necessarie per diventare uno stratega del marketing per le piccole Partite IVA.

Ho deciso di rivolgermi esclusivamente a questa nicchia per 2 motivi.

I 2 motivi per cui conosco molto bene la realtà delle piccole Partite IVA.

1

Ne faccio parte. Ho subìto gli stessi problemi che hanno i piccoli liberi professionisti, artigiani e commercianti.

2

Dal 2013 ad oggi sono stato a contatto diretto con almeno un centinaio di piccole attività e ormai le conosco meglio di loro.

Formatore e marketer.

Perdonami, non mi sono ancora presentato. Sono Lazy Mix e faccio il consulente di marketing.

Dal 2014 sono docente di informatica e marketing presso un’azienda di formazione privata e sono entrato in contatto con una moltitudine di realtà locali nei vari corsi che ho tenuto negli anni.

Durante i miei anni da libero professionista sono stato anche un consulente esterno di varie aziende dislocate su tutto il territorio nazionale, di cui una in particolare con fatturato milionario nel campo della comunicazione e del marketing.

Tramite questa agenzia ho avuto modo di entrare in contatto con altre decine di imprese medio piccole e… indovina un po’, anche loro presentavano sempre gli stessi problemi.

Pochi clienti, fatturati non adeguati e, anche in quei pochi casi in cui questi si alzavano, con essi si alzavano pure i costi di gestione aziendali, andando a livellare costantemente il margine operativo. Senza margine non c’era utile, ed ecco illustrato in poche righe la realtà della maggior parte delle piccole Partite IVA italiane.

Torna abbastanza? Da questa situazione ho potuto constatare 2 tipi diversi di approcci al problema che le varie attività mettevano in atto per cercare di cambiare la loro situazione.

L'approccio a) e b) con cui le piccole Partite IVA cercano di fare più utili.

a)

Appena si rendono conto che il passa parola non basta si rivolgono ad agenzie di marketing nella speranza di risollevarsi.

b)

Ascoltano un po’ di campane, studiacchiano qualcosa online e si lanciano in un mondo nuovo senza neanche avere il paracadute.

Inutile dirti che i risultati sono quasi sempre disastrosi.

La scelta a) comporta affidarsi completamente ad un’agenzia esterna sperando che sappia fare quello che tanto decanta.

Il problema di queste agenzie è che hanno (ovviamente) più a cuore il loro fatturato rispetto a quello delle aziende che seguono. In questo non c’è nulla di male, peccato che la maggior parte delle agenzie di comunicazione e marketing hanno l’attenzione posta esclusivamente sulla comunicazione… e non sul marketing.

Le agenzie di marketing che non fanno marketing.

Infatti il 95% offre servizi legati alla visibilità: siti web, SEO, brand identity e authority, lead generation, Facebook e Google advertising… e quasi niente legata al marketing, che significa senza mezzi termini “fare soldi”.

È molto più vendibile per loro parlare di questo (solleticando l’ego dell’imprenditore di turno) piuttosto che mettersi a tavolino a strutturare una strategia di marketing reale, a costo di rivoluzionare completamente un business (o seccarlo sul nascere).

Il marketing è brutale perché mette la piccola Partita IVA davanti alla vera e cruda realtà: ti dice se (imprenditorialmente) potrai vivere o dovrai morire per rinascere con un altro business.

La scelta b) viene di solita intrapresa quando non si vuole spendere le cifre assurde richieste con le agenzie esterne.

Niente di cucito su misura per le piccole Partite IVA.

Qui il problema più grande è che non ci si può inventare da zero ed è richiesta molta esperienza nella vendita online. Inoltre su internet si trova di tutto e anche qui un buon 95% delle informazioni non sono altro che spazzatura.

Il discorso migliora leggermente con dei corsi a pagamento, ma o si focalizzano sempre su futilità come followers, likes, commenti, engagement ecc. (che fidati, non ti faranno fare più soldi) oppure sono corsi che richiedono investimenti importanti per mettere in piedi ecosistema e strategia di marketing.

Sono tutte cose che una piccola Partita IVA senza budget non può permettersi.

È in questo contesto che si inserisce il modello alla base di Lazy Marketing.

Il modello P.I.G.R.O.

Il modello alla base di Lazy Marketing che, con pochissimi investimenti, ti porterà a grandi risultati monetari.

Ho personalmente studiato dai migliori formatori presenti sul mercato italiano, ed in questo processo che dura ormai da qualche anno ho acquisito tutte le informazioni utili per costruire strategie di marketing a 360° volte esclusivamente a fare (più) soldi.

In questi anni ho anche scoperto che il più delle volte non mi serviva applicare tutto quanto a mia conoscenza, ma mi bastava concentrarmi su ciò che mi portava più risultati, tralasciando tutto il resto.

La mia natura estremamente pigra.

Grazie alla mia natura estremamente pigra (in completa contrapposizione con il dogma dell’imprenditore tutto d’un pezzo che si alza alle 5 di ogni mattina e se non lavora almeno 12 ore al giorno è una sfigato) ho identificato tutto lo stretto necessario da applicare come azioni di marketing per avere comunque successo.

Il resto l’ho semplicemente lasciato perdere. In questo modo sono riuscito a recuperare tempo per me e, soprattutto, ho trovato tutti i sistemi e le scorciatoie per evitare di spendere quel denaro che sarebbe rientrato negli “investimenti necessari” mantenendo comunque standard elevati e garantendomi nuove entrate.

Ho fatto quello che poi ho ritrovato in una frase illuminante di Bill Gates, il padre fondatore della Microsoft.

«Sceglierò sempre una persona pigra per fare un lavoro difficile. Troverà un modo facile per farlo.»

Bill Gates

Solo una persona profondamente pigra riesce a trovare soluzioni semplici (ma che richiedono ingegno, creatività e competenze a 360°) per questioni e problemi difficili.

Grazie a questo atteggiamento ho capito che le informazioni utili devono essere poche, le azioni da compiere ancora meno e devono essere focalizzate esclusivamente ad un unico risultato: fatturare come se non ci fosse un domani.

!

Come ormai hai capito, serve un atteggiamento pigro, che significa volto al risparmio e non, come potrebbe sembrare, sedersi in poltrona ed aspettare che arrivino i soldi senza far nulla.

La natura ruota attorno al principio del minimo sforzo per il massimo del risultato, e Pareto l’ha condensato nel principio dell’80/20

«Circa il 20% delle cause provoca l'80% degli effetti.»

Principio di Pareto

Solo il 20% del tuo lavoro porta l’80% dei risultati.

Significa che puoi e devi ottimizzare quello che fai, dato che sono poche le cose che ti fanno raggiungere i risultati che vuoi e il tuo tempo, così come il denaro, è limitato.

Devi trovare soluzioni facili (non semplici) a quesiti complessi, senza perdere troppo tempo (che andresti a togliere alla tua attività) nel cercare i clienti, ma permettendoti comunque di trovarne su base continua.

Visione olistica del marketing.

Prima ti ho accennato che, per adottare un atteggiamento veramente pigro, servono conoscenze a 360° del marketing.

Potremmo dire che ti serve una conoscenza a tutto tondo, ovvero avere una visione olistica. Non devi diventare bravissimo in poche cose, e sapere tutto di quello, ma avere una visione di insieme e conoscere il 20% di ogni singola cosa, ma che è quello che ti porta l’80% dei risultati.

Non devi essere il guru dei Facebook ads, ma sapere i pochi accorgimenti che ti servono per raggiungere le persone che vuoi tu e marginare il necessario per vivere alla grande.

Non devi sapere ogni singola metrica della SEO per arrivare in prima posizione nei motori di ricerca, ma conoscere i pochi principi che contano che ti permetteranno di essere visto da quei pochi (ma sufficienti) che poi compreranno.

Non devi diventare un Funnel Hacker (o come cavolo li chiamano oggi, che sono allergico a tutte queste stupidissime definizione di derivazione americana), o sapere vita morte e miracoli di tutti gli strumenti tecnici che ci sono online che ti permettono di acquisire i dati dei tuoi clienti potenziali.

(

Tra parentesi, tutti gli strumenti che ti consigliano online funzionano da Dio, se li sai usare, ma hanno un costo mensile non indifferente. Rischi di ritrovarti, come mi sono ritrovato io all’inizio, a spendere 300 euro al mese di strumenti senza avere un cliente nel portfolio e senza aver ancora investito 1 euro in promozione.

Tra tutte le supercazzole, a volte basta fare una cosa semplicissima (ma che se non te la dicono non la farai mai) per avere risultati incredibili.

In sintesi, pochi investimenti, ma fatti bene, per grandi risultati monetari, tenendo sempre una visione olistica del marketing.

Pochi investimenti, grandi risultati olistici.

Pochi.
Investimenti.
Grandi.
Risultati.
Olistici.

E niente, qui è l’universo che ti parla.

Tutto si riconduce ad un’unica parola: ecco il modello di cui avevi bisogno… il Modello PIGRO.

Sono sincero, a me in genere ripugnano tutti questi acronimi, metodi e modelli. Son fatti solo per vendere, o per provare a farlo.

Però dai, questo è troppo figo.

E poi… prendilo per quello che è: un modo simpatico per comunicarti qualcosa che per te è veramente fondamentale!

Quello che conta veramente.

Alla fine cos’è ciò che conta veramente? La grana, i dindini, il cash, il fatturato. Il Modello PIGRO ha questo come unico vero scopo… senza farti bestemmiare dopo aver speso tempo e soldi e non aver combinato un beneamato.

Sia chiaro: qui non si promette un bel nulla. Non posso prometterti i risultati, quelli li dovrai raggiungere tu.

In questo momento hai bisogno della strategia, delle informazioni e degli strumenti pratici per trovare nuovi clienti, spendendo meno soldi possibile.

Io posso prometterti tutto questo. Ti metto in mano l’automobile, ti consegno le chiavi e ti indico pure le scorciatoie per arrivare alla tua meta.

Sono quelle che ho scoperto durante il mio percorso, e te le lascio adesso, ora, a te. Avrai il 20% di tutto… ma quello fondamentale, quello che ti porterà all’80% dei risultati.

Il corso Lazy Marketing è costruito esattamente in questo modo: disegnato attorno al Modello PIGRO e secondo il principio di Pareto dell’80/20.

La sua struttura interna è cucita su misura per le piccole Partite IVA che non sanno nulla di marketing e non hanno budget incredibili ma hanno un gran bisogno di bruciare le tappe (e quindi imparare a racimolare nuovi clienti) prima che diventi troppo tardi.

Ti presento la struttura divisa in 5 parti del corso Lazy Marketing.

1) La strategia.

Tutta la teoria necessaria e sufficiente per creare la miglior strategia di marketing volta a farti alzare considerevolmente il fatturato tenendo bassi i costi.

€ 495

Valore reale basato su una mia consulenza approfondita per uno specifico business della durata di un paio d’ore. 

2) Sito che vende.

Ti insegno come fare un sito da zero (e a costo zero) che sia professionale e pensato per acquisire contatti da convertire poi in clienti paganti.

€ 2.995

Valore reale basato sul prezzo minimo richiesto dalle agenzie di marketing per realizzare un sito web (senza considerare neanche la parte sull’acquisizione di contatti).

3) L'ecosistema Google.

Tutta la teoria e la pratica necessaria per creare contenuti a costo zero che finiscono in prima posizione su Google e su YouTube.

€ 395

Valore reale basato sul prezzo minimo richiesto dalle agenzie di marketing per l’ottimizzazione dei contenuti video e testuali (SEO). Varia molto in base alla mole di lavoro.

4) L'ecosistema Facebook.

Come utilizzare Facebook e Instagram spendendo il meno possibile ma garantendoti comunque la visibilità che ti serve con i tuoi potenziali clienti.

€ 295

Valore reale basato sui prezzi minimi mensili richiesti dalle agenzie di marketing per quanto riguarda Lead Generation (ovvero Facebook ads) e Instagram Marketing.

5) Da contatti a clienti.

Come trasformare i contatti (email e numero telefonico) acquisiti tramite articoli, video o post in clienti felici di pagare per il tuo prodotto/servizio.

€ 295

Valore reale basato sui prezzi del mercato per quanto riguarda corsi su Email Marketing e WhatsApp Business. Le agenzie di marketing il più delle volte neanche considerano questa parte.

€ 4.475 di valore totale reale suddiviso in 15 lezioni (15 ore di contenuti).

  1. A chi si rivolge “Lazy Marketing”.
  2. La filosofia del Marketing Pigro.
  3. La struttura del corso.
  1. Mentalità.
  2. Cos’è il Marketing.
  3. Focus sui Soldi.
  1. La classica e noiosa analisi di mercato.
  2. Identificare la migliore azione di marketing.
  1. A chi e cosa vendere.
  2. Vendere servizi.
  3. Vendere prodotti.
  1. Identificare i costi fissi e variabili.
  2. Identificare i prezzi della concorrenza.
  3. Non fare la guerra del prezzo ma…
  4. Quello che ti metti in tasca.
  5. Settare il prezzo del tuo prodotto/servizio.
  1. Dove sono i tuoi clienti potenziali.
  2. Online Marketing.
  3. Offline Marketing.
  1. Il personaggio / il brand.
  2. Focus sulla vendita.
  3. Selezionare il tuo target.
  4. I benefici del tuo prodotto/servizio.
  5. Essere presenti e costanti.
  6. Comunicare nei vari media.
  1. Capire l’ecosistema Google.
  2. Teoria del posizionamento (SEO).
  3. Sito / blog.
  4. Canale YouTube.
  5. Cookie, privacy e GDPR.
  1. Capire l’ecosistema Facebook.
  2. Teoria delle sponsorizzate (ads).
  3. Facebook.
  4. Instagram.
  1. Collezionare i dati.
  2. Email Marketing.
  3. Il pixel di Facebook.
  4. WhatsApp Business.
  1. Per fortuna che c’era poca roba da sapere.
  2. L’infrastruttura di cui hai idealmente bisogno.
  3. Quello di cui hai veramente bisogno.
  1. Flusso di denaro legato al tempo.
  2. Flusso di denaro slegato dal tempo.
  1. Attrezzatura necessaria e sufficiente.
  1. Solo con la ricerca.
  2. Solo con Facebook.
  3. Solo con Instagram.
  4. Solo con YouTube.
  5. YouTube e articoli.
  1. Trattare Facebook.
  2. Trattare Instagram.
  3. Trattare YouTube.

Il corso Lazy Marketing contiene esattamente tutte le informazioni teoriche e pratiche che ti servono. Non è stato omesso proprio niente.

Tutto questo, confrontato con i prezzi che ci sono oggi sul mercato, si aggirerebbe attorno alla cifra (minima) di € 4.500.

Se non mi credi ti invito tranquillamente a richiedere un po’ di preventivi in giro. Sinceramente, credo che nessuna agenzia di marketing seria ti farebbe tutto quello che finora ti ho elencato per meno di € 5.000… ma molto probabilmente non si scomoderebbe neanche per il doppio.

C’è anche da capirle: ipotizzando che sappiano esattamente quello che dicono di saper fare, rimane il fatto che hanno strutture pachidermiche da dover gestire, fatte di costi altissimi e margini così bassi che, se accettassero un lavoro del genere a meno di € 5.000 andrebbero in perdita ancor prima di iniziare.

L'unica tua soluzione percorribile.

Puoi mettere di tasca tua 10 bei kapponi? Ottimo, allora a ‘sto punto puoi anche evitare di proseguire lungo questa pagina di vendita… ma se non ti puoi permettere di sborsare una cifra del genere, l’unica tua soluzione è prendere in mano la tua attività a 360° gestendo in prima persona anche l’acquisizione della clientela. Come? Imparando dall’unico corso cucito su misura per te!

Sì, finalmente sto per rivelarti il prezzo definitivo di Lazy Marketing.

Abbi ancora un attimo di pazienza, prima ho un’ammissione importante che ci tengo molto a farti. Senza ometterei una parte poco piacevole e che scopriresti solamente una volta acquistato il corso.

Prima di presentarti il prezzo del corso ho un’ammissione importante da farti.

Per completezza e per correttezza nei tuoi confronti ho un’ammissione da farti: non potrai mai acquisire dei nuovi contatti da trasformare poi in clienti paganti veramente a costo zero.

Ci saranno delle minime spese che dovrai sostenere, ma ti posso garantire che saranno ridotte al minimo rispetto a quelle che ora ti prospetta il mercato.

Ad esempio, solo per mantenere un sito web negli anni un’agenzia di marketing media ti chiede da un minimo di 30 € ad un massimo di 100 € al mese (dipende sempre dalla natura del sito).

Con Lazy Marketing ti insegnerò non solo a creartelo da zero (così come lo vuoi) ma soprattutto a gestirlo in autonomia per un massimo di 12 € al mese.

Poi in generale con i vari tool online che vengono consigliati per acquisire i contatti necessari (ClickFunnels, LeadPages, ActiveCampaign ecc.) andresti a spendere un minimo di 130 € al mese.

In Lazy Marketing ti insegno delle vie alternative (ma che non compromettono il risultato finale) che ti costeranno fino a 10 volte meno.

Tolto finalmente il pensiero, arriva il momento dell’offerta.

3 volte meno più un bonus.

Lazy Marketing ti costerà un terzo della cifra minima richiesta da una qualsiasi agenzia di comunicazione.

Lazy Marketing costerà un terzo della cifra minima richiesta da una qualsiasi agenzia di comunicazione… per sempre.

Non ho intenzione di utilizzare la leva della scarsità (tipo “solo per le prossime settimane e solo per i primi 50, poi il prezzo salirà”) per invogliarti a comprare.

Devi comprare solo se ritieni Lazy Marketing realmente indispensabile per la tua attività, non voglio darti ulteriori spinte per forzarti la mano.

Probabilmente venderei molto di più manipolando un po’ il tuo processo d’acquisto… ma non amo particolarmente essere manipolato quando io stesso acquisto qualcosa e sarei quindi un ipocrita a  riproporlo poi per i miei clienti.

I miei clienti hanno un valore elevato per me, per questo non voglio né spingerli con trucchetti persuasivi né tantomeno lasciarli poi al loro destino.

Un “piccolo” bonus per te.

In questo senso ho pensato di aggiungere un “piccolo” bonus al corso. Chi acquisterà Lazy Marketing avrà diritto ad entrare a far parte di un gruppo di pari su Facebook e/o WhatsApp dove potrà condividere il suo percorso, aiutare e farsi aiutare da altre piccole Partite IVA come lui, oltre che a chiedere aiuto direttamente a me.

Il mio aiuto nei gruppi riservati sarà relativo esclusivamente al materiale contenuto nel corso. Per consulenze più specifiche riguardanti i singoli business invece ho deciso di aiutare ulteriormente i clienti di Lazy Marketing: metterò a disposizione il mio pacchetto Lazy Coach a meno della metà del prezzo originale (da € 95 a € 45 al mese), ma in questo caso lo attiverò solamente per un numero limitatissimo di persone ogni mese.

Non voglio giocare sulla scarsità, come ti ho già detto prima, ma purtroppo il tempo che ho (come quello di tutti) è limitato e, per seguire i miei clienti come si deve, devo fare una scelta e non accettare tutti quanti in modo indiscriminato.

Per chi comprerà Lazy Marketing e vorrà essere seguito anche di persona (a meno di metà prezzo) la sua richiesta verrà messa in lista di attesa. Mese dopo mese e per ordine di sottoscrizione alla lista arriverà anche il suo turno. Sembra superfluo dirlo, ma ovviamente prima ti iscriverai e prima beneficerai anche di Lazy Coach.

Perfetto, non ho altro da dirti per presentarti il corso. Finalmente posso lasciarti al tuo acquisto.

Lazy Marketing.

€ 1.495

Metodi di pagamento

Non rischi nulla! Con Lazy Marketing hai la garanzia di rimborso a 30 giorni.

Garanzia di rimborso.

Sono così sicuro che Lazy Marketing ti soddisferà completamente che ho deciso di darti anche la possibilità di chiedere il rimborso di tutto l'importo entro 30 giorni dall'acquisto.

Una volta acquistato il corso avrai 30 giorni per poter richiedere il rimborso a patto che tu abbia seguito prima tutte le lezioni e che tu abbia iniziato ad applicare le nozioni teoriche e pratiche racchiuse al proprio interno. Per maggiori informazioni ti invito a consultare i Termini di Servizio del sito.

Ok mi hai convinto, guidami all’acquisto!

Ottimo, lascia che ti guidi.

Che cosa succederà una volta che avrai cliccato sul pulsante “Acquista”? Di seguito ti racconto esattamente quello che accadrà.

Cliccando sul pulsante “Acquista” verrai reindirizzato sulla pagina di checkout in cui ti verrano chiesti i tuoi dati e la modalità di pagamento che preferisci utilizzare.

I tuoi dati verranno utilizzati per creare il tuo profilo (da cui avrai accesso al corso) e per poterti inviare la fattura.

Le modalità di pagamento previste saranno tre:

  1. carta di credito o di debito;
  2. PayPal;
  3. bonifico bancario.

Una volta compilato il tutto e scelta la modalità di pagamento cliccherai sul tasto “Effettua ordine”. Se tutti i campi saranno compilati correttamente ti ritroverai in una nuova pagina al cui interno troverai un video che conterrà esattamente tutte le rimanenti istruzioni che ti serviranno per iniziare al meglio possibile il corso Lazy Marketing.

I dati di accesso del tuo nuovo profilo saranno creati in automatico dal sistema e ti verranno inviati via email. Il mio consiglio è quello di conservare questa email.

Hai delle domande? Chiedi pure.

Tutto molto semplice, non trovi? Per rendere la tua esperienza ancora più facile e completa, qui in basso a destra trovi il pulsante di WhatsApp. Cliccandoci sopra puoi direttamente entrare in contatto con me per farmi tutte le domande che vuoi relative al corso.

Credo di essere stato abbastanza esaustivo, ma nell’eventualità puoi utilizzare anche quest’ultimo sistema per fugare ogni tuoi possibile dubbio.

Bene, finalmente siamo arrivati alla fine di questa lunghissima ed estenuante pagina di vendita.

Ti faccio i miei complimenti e, se sei arrivato a leggere fino alla fine, questo denota già una grande motivazione da parte tua.

Immaginati da qui a 6 mesi. Hai fatto il tuo investimento e ora ti godi i frutti: hai più clienti, disposti a spendere più di sempre e ben felici di farlo, hai margini più alti e tantissime preoccupazioni in meno legate a debiti, conti da pagare e tasse imminenti.

Finalmente sei ricco di quella parte che tanto ti mancava: lo stile di vita che tanto desideravi quando decidesti di metterti in proprio.

Ancora complimenti.

Ora non mi rimane che far altro di augurarti un buon apprendimento e una svolta per il tuo business e per la tua vita!

Stammi bene amico mio.

Lazy Mix

Firma Lazy Mix

Questo sito non fa parte del sito web Facebook o Facebook Inc. Inoltre, questo sito NON è approvato da Facebook in alcun modo. Facebook è un marchio di Facebook, Inc.